Questo blog è gestito da un fedele laico che desidera promuovere la spiritualità dell'Ordine della Visitazione, basata sull'umiltà verso Dio e la dolcezza verso il prossimo. 

Attualmente le Monache Visitandine di Baggiovara (Modena) sono disponibili ad ospitare in monastero donne dai 18 ai 60 anni, purché siano interessate alla vita monastica e desiderino riflettere sulla vocazione religiosa. Per contattare il monastero potete scrivere al seguente indirizzo di posta elettronica: monvisit@virgilio.it

sabato 28 giugno 2014

Il Sacro Cuore e l’Ordine della Visitazione

Realizzare l'Ordine della Visitazio­ne, fu una ispirazione divina per San Francesco di Sales, tanto vicino al Cuore di Gesù. Ne è con­ferma, la preferenza data dal Signore al "piccolo Istituto" per la diffusione della devozione al suo Cuore divino. ll Card. Manning chiama il Fondatore della Visitazione, "Antesignano, precursore, padre di tale devozione". E la storia dell'Ordine conferma che già il 10 giugno 1611, appena a un anno dalla fondazione, e 62 prima delle rivelazioni, il Santo sceglie, come stemma dell'Istituto, un Cuore trapassato da due frecce e circondato da una corona di spi­ne: "poiché — egli dice — la nostra Con­gregazione è opera dei Cuori di Gesù e di Maria". Anche la dottrina di S. Giovanna Francesca di Chantal, sua cooperatrice, è in perfetta sintonia, così che può definire le sue religiose: "Figlie del Cuore di Gesù". Tali saranno tutte le Visitandine, finché rimarranno fedeli al­l'insegnamento del Maestro: "Imparate da me dolce e umile di cuore". In un secolo come il nostro, in cui allignano, moltiplicati, difetti e vizi dei se­coli precedenti, specialmente l'orgoglio, l'e­donismo e il materialismo ateo, la Visita­zione, nel silenzio, nell'amore e nell'umil­tà, fa scendere i raggi del divin Cuore sulla Chiesa e sul mondo, immemore dei suoi grandi destini. La luce divina penetra, più che non si creda, nelle anime; ravviva il coraggio, ne aumenta la fede e la speran­za in un avvenire migliore.